Nell’antico palazzo rosso

NELL’ANTICO PALAZZO ROSSO
Dino Campana visitatore della Pinacoteca di Faenza
12 aprile – 28 dicembre 2014

Le parole di Dino Campana sulla Pinacoteca

Dai Canti Orfici di Dino Campana
Il museo. Ribera e Baccarini. Nel corpo dell’antico palazzo rosso affocato nel meriggio sordo l’ombra cova sulla rozza parete delle nude stampe scheletriche. Durer, Ribera. Ribera: il passo di danza del satiro aguzzo su Sileno osceno briaco. L’eco dei secchi accordi chiaramente rifluente nell’ombra che è sorda. Ragazzine alla marinara, le lisce gambe lattee che passano a scatti strisciando spinte da un vago prurito bianco. Un delicato busto di adolescente, luce gioconda dello spirito italiano sorride, una bianca purità virginea conservata nei delicati incavi del marmo. Grandi figure della tradizione classica chiudono la loro forza tra le ciglia.
Faenza [3]

Ribera, dove vidi le tue danze arieggiate di secchi accordi? Il tuo satiro aguzzo alla danza dei vittoriosi accordi? E in contro l’altra tua faccia, il cavaliere della morte, l’altra tua faccia cuore profondo, cuore danzante, satiro cinto di pampini danzante sulla sacra oscenità di Sileno? Nude scheletriche stampe, sulla rozza parete in un meriggio torrido fantasmi della pietra….
La Verna [10]

Dal Taccuinetto faentino
Rivedo Leonardo Scalette Un arco sul mare accoglie la Vergine Due angioli montano due angioli scendono a un lato un giovane legge All’altro un Santo prega ‘Nell’aria non c’è melodia ma c’è l’attesa della melodia. Il mare si increspa in ricci fantastici La Madonna pallida ha uno sguardo attonito vuoto. Che cosa i seduca in questo quadro? Le pose ingenue dei bimbi cercano di essere graziose Si vologno avanti indietro a piacere Il bimbo giocherella e la madonna stanca ed attonita (come le bestie da soma del popolo la cui gentilezza è appena un sorriso) certo pensa che ha fatto il più I bimbi sono vestiti come pagliacci Un ponte mette al mare E’ una cosa molto semplice. La semplicità dei mezzi riunisce la spagnola alla Romagnola. Il quadro è decorativo. Eppure questa ingenuità a forza di essere ridicola è una forza e l’elemento a [?] se
Non so sia conosciuto nel campo dell’arte un certo Baccarini di Faenza m. a 25 anni. Ho visto i suoi lavori al museo di Faenza
Suo simbolismo naturalistico
Taccuinetto faentino, Il museo umoristico