Antonio Berti (Faenza, 1830 – 1912)
, La guardiana di tacchini

Antonio Berti (Faenza, 1830 – 1912),
La guardiana di tacchini

Antonio Berti, La guardiana di tacchini
olio su tela, 1870 – 1880 ca., cm. 26×43 (cornice di cm. 10), donazione Antonio Mazzotti, 1923, N. inv. 751

Il dipinto è stato donato, nel maggio del 1923, da Antonio Mazzotti, uno degli ultimi allievi di Berti che negli anni estremi fu ospite della sua casa, fino alla morte, lasciandogli in eredità una notevole quantità di opere grafiche e pittoriche. Mostra in primo piano una contadina che custodisce un branco di tacchini, mentre lo sfondo si apre su alberi e colline di calanchi.
Non è possibile proporre una datazione attendibile del dipinto: si può solo avanzare l’ipotesi che non sia molto distante dal decennio 1870 – 1880, quando il ricordo della giovanile frequentazione dell’ambiente fiorentino (in cui andava formandosi la poetica della pittura “a macchia”) era ancora fresco nella sua memoria.
In questo quadretto è apprezzabile il tentativo di approccio alla realtà più libero e mosso, anche cromaticamente, rispetto alla ineludibilità pratica scolastica evidente in altre composizioni.

♦ Biografia dell’artista
← Vestibolo