Giovanni Battista Bertucci il Vecchio, bottega di (Faenza, 1470 ca. – 1516)
, Madonna col Bambino e San Giovannino

Giovanni Battista Bertucci il Vecchio, bottega di (Faenza, 1470 ca. – 1516),
Madonna col Bambino e San Giovannino

Giovanni Battista Bertucci il Vecchio, (ambito), Madonna col Bambino e San Giovannino
tempera su tavola, cm. 58×45 (cornice di cm. 4), N. inv. 173


La tavola mostra la Madonna orante davanti al Bambino, con accanto il San Giovannino. In primo piano accanto a Gesù Bambino è raffigurata una mela, a rappresentare il sacrificio di Cristo, che prende su di sé il peso del Peccato Originale salvando l’uomo. Sullo sfondo si apre un morbido paesaggio collinare, di derivazione umbro-toscaneggiante.

L’opera viene attribuita da Antonio Corbara alla bottega di Giovanni Battista Bertucci il Vecchio, riconoscendovi alcune affinità stilistiche con altre Madonne del pittore faentino, ma ne deve essere  esclusa l’autografia; ragionevole dunque pensare che si tratti di un’opera realizzata da un allievo del Bertucci.

Evidente infatti è lo scarto stilistico che intercorre tra la presente tavola e quella a lei vicina, la Madonna col Bambino e San Paolo, attribuita al Bertucci da Achille Calzi nel 1909 e confermata da tutta la critica successiva.  
Le figure rivelano una conoscenza diretta dell’ambiente umbro e di Perugino e Pinturicchio in particolare, tanto da non trovare agganci nella cultura artistica romagnola o emiliana.

♦ Biografia dell’artista
← Giovanni Battista Bertucci Il Vecchio