Sala d’ingresso

SALA D’INGRESSO

Nella sala è in corso il rinnovo dell’allestimento

Approfondimento
Il nuovo testo di presentazione è in preparazione

La sala di ingresso si riempirà di capolavori, con le opere più antiche della Pinacoteca, dalla fine del Duecento al primo Quattrocento, cioè il periodo dell’Arte Gotica e la summa del Rinascimento Artistico faentino.

In precedenze a destra del salone d’ingresso e nella parete di fondo vi erano le sculture dei primi decenni del novecento a documentare in particolare l’attività dei faentini Domenico Baccarini (1882-1907), Ercole Drei (1886-1973) e Domenico Rambelli (1886-1972). Si tratta di autori che hanno avuto la stessa formazione, presso la locale scuola comunale di disegni all’inizio del Novecento, e che sono sempre rimasti in buoni rapporti d’amicizia.

Le sculture di Baccarini presentate documentano l’attività del giovane artista già definito da Gino Severini, che lo conobbe ventenne a Roma, «scultore romagnolo» che «faceva bellissimi disegni». Dalle opere esposte, realizzate tutte dal 1900 al 1905, risalta la capacità esecutiva attenta al verismo ottocentesco, funzionale al monumento celebrativo e portato anche in lavori di fruizione domestica.

Ercole Drei è scultore fedele alla tematica classicista legato a quei valori di forma e qualità provenienti dal mondo classico greco e romano tanto che per lui «neanche il grande Rinascimento ha superato la solenne bellezza della pittura pompeiana». Tra le opere in mostra, dove è evidente la formazione legata al naturalismo veristico ottocentesco e il legame alla classicità, è particolare l’Autoritratto, esposto nelle celebrazioni torricelliane del 1908, elaborato nel voluto contrasto tra la materia lasciata grezza e l’affiorare centrale del volto definito in modo esemplare.

Al termine della lunga parete d’ingresso e nella parete di fronte all’ingresso è visibile una rassegna delle opere di Domenico Rambelli. Oltre alle due sculture di Auguste Rodin, completano l’esposizione della scultura del Novecento due opere di Angelo Biancini (1911-1988) del 1934, anno della sua prima partecipazione alla Biennale di Venezia.

Tra le opere esposte in sala è presente una selezione di dipinti di Domenico Baccarini. Di grande impatto è sicuramente il trittico “L’umanità di fronte alla vita, ovvero le passioni umane“, ma tutta la raccolta presentata in questa sala è siginificativa della grande qualità artistica raggiunta in pochi anni da Domenico Baccarini.

Mappa sala d'ingresso
Mappa della Sala d’ingresso con le opere in mostra

OPERE

Elenco opere del nuovo allestimento

  100   Nicolò di Segna, San Benedetto e S. Galgano
tavola, cm. 10×12, in un’unica cornice con il n. 99, n. inv. 100
  99   Michele di Matteo, Cristo in pietà
tavola, diametro cm. 24, in un’unica cornice con il n. 100, n. inv. 99
  71   Giovanni di Balduccio, Il profeta Baruch
marmo, 33×17,  n. inv. 71
  90/91/96   Anonimo tardogotico sec. XV, San Giorgio, San Francesco e San Rocco
tre tavole in un unico contenitore: due tavole da cm. 86×28, una da cm. 42×27 senza cornice, nn.inv. 91 e 96
  95/94   Maestro di S. Pier Damiano Sec. XV (Guglielmo di Guido?), San Vito e San Giovanni Battista
due tavole in un unico contenitore: ogni tavola cm. 30,5×19 senza cornice; nn. inv.95 94
  98   Maestro di Faenza Sec. XIII, Crocifissione e Assunzione di S. Giovanni Evangelista
tavola, cm. 35×28 + cornice 15 cm., n. inv. 98
   92    Giovanni da Rimini, Madonna col Bambino, due Angeli e i SS. Francesco, Michele Arcangelo, Agostino, Caterina e Chiara
tavola, cm. 50×35 + cornice 11 cm., n. inv. 92
   1744   Maniera del Maestro di San Terenzio (sec. XV), San Sigismondo (?)
legno policromo, cm. 92x35x26, donazione Casadio-Corbara, n. inv. 1744
   93    Anonimo riminese Sec. XIV,
Polittico
tavola, cm. 142×252 + cornice 6 cm., n. inv. 93
   97    Maestro di S. Maria in Borgo Sec. XIII,
Crocifisso
tempera su tela applicata su tavola con inserti di pietre dure e paste vitree, cm. 198×157, n. inv. 97
   14    Maestro di San Pier Damiano (Guglielmo di Guido ?),
Incoronazione della Vergine e Santi, Cristo morto e Annunciazione
1440 circa, affresco staccato, deposito ASP Azienda Servizi alla Persona della Romagna Faentina
   177    Biagio d’Antonio,
Madonna col Bambino e Santi
tavola cm. 122×196+6, n. inv. 177
   12    Biagio d’Antonio,
S.Pietro
tavola cm. 117×49+8, n. inv. 12
   195    Biagio d’Antonio,
Annunciazione
tempera su tavola cm. 113×223+18, n. inv. 195
   194    Biagio d’Antonio,
Madonna col Bambino e i SS. Giovannino e Antonio da Padova
tavola, cm. 60×48,5, n. inv. 194
  124   Biagio d’Antonio,
Madonna col Bambino, Angeli e i SS. Domenico, Andrea, Giovanni Evangelista e Tommaso d’Aquino
tavola, cm. 185×304 + cornice 15 cm., n. inv. 124
  122   Biagio d’Antonio,
Madonna col Bambino, due Angeli e i SS. Giovanni Evangelista e Antonio da Padova
tavola, cm. 173×146 + cornice 13 cm., n. inv. 122
  112   Marco Palmezzano,
Madonna con il Bambino in trono fra san Michele Arcangelo e san Giacomo Minore; Adorazione dei Magi; nella lunetta Padre eterno e cherubini
tavola cm. 179×75; cm. 92×182,7 (lunetta), n. inv. 112 e 113
  110   Marco Palmezzano,
S. Girolamo
tavola, cm. 62,5×62,5 + cornice 8 cm., n. inv. 110
  109   Marco Palmezzano,
S. Ambrogio (?)
tavola, cm. 65,5×62,5 + cornice 8 cm., n. inv. 109
  114   Marco Palmezzano,
Cristo portacroce
tavola, cm. 65,5×62,5 + cornice 8 cm., n. inv. 109
  111   Marco Palmezzano,
S.Agostino
tavola, cm. 149×62,5 + cornice 8 cm., n. inv. 111
  108   Marco Palmezzano,
Tobiolo e l’Arcangelo Raffaele
tavola, cm. 149×62,5 + cornice 8 cm., n. inv. 108
  175   Maestro della Pala Bertoni (sec. metà sec. XV),
Madonna col Bambino, putti musicanti, San Giovanni Evangelista e il Beato Giacomo Filippo Bertoni
tavola, cm. 136,5×200  + cornice 22 cm., n. inv. 175
  115   Giovanni Battista Bertucci sr.,
Madonna col Bambino, e Angeli con i SS. Giovannino, Ippolito, Benedetto, Lorenzo e Romualdo; nella cimasa Padre Eterno
trittico di tavole: centrale cm. 194×85, laterali cm. 135×59, cimasa cm. 70,5×86, n. inv. 115
  168   Donatello,
San Girolamo
legno policromo, cm. 141x35x26, n. inv. 168

Vecchio Allestimento

  1629   Domenico Baccarini, Busto di donna con mani giunte (pensiero)
terracotta patinata, [1900]

  1558   Domenico Baccarini, Busto della madre (Maddalena Bassi)
terracotta, [1901]

  1557   Domenico Baccarini, Busto della nonna (Maria Liverani)
terracotta, [1901]

  1566   Domenico Baccarini, La Bitta
gesso, [1904]

  892   Domenico Baccarini, Bacio materno
gesso, [1905]

  1425   Domenico Baccarini, La Bitta con le mani incrociate
bronzo, [1904]

  1564   Domenico Baccarini, La folla [Popolano]
terracotta patinata, [1902]

  902   Ercole Drei, Atleta
gesso, [1908]

  903   Ercole Drei, Salomè
gesso, [1910]

  1745   Ercole Drei, Autoritratto
marmo, [1908]

  907   Ercole Drei, Brezza
bronzo

  1591   Domenico Rambelli, L’uomo malato [o] l’incurabile
gesso e bronzo, [1904]

  1427   Domenico Rambelli, Ritratto del pittore Antonio Berti [o] Il mio maestro
gesso e bronzo, [1907]

  1805   Domenico Rambelli, Busto del Conte Carlo Zanelli Quarantini
gesso, [1908]

  1595   Domenico Rambelli, Ritratto di Francesco Beltramelli
bronzo, [1908]
  1593   Domenico Rambelli, Popolana che canta [o] il canto
bronzo, [1922]

  1592   Domenico Rambelli, Il fante morente
bronzo, [1925-27]

  1424   Domenico Rambelli, Myrta Ciarlantini
bronzo, [1929]

  1599   Domenico Rambelli, Il conquistatore
gesso, [1923]

  1596   Domenico Rambelli, Il marinaio morente
bronzo, [1925-27]

  1594   Domenico Rambelli, Busto di Anna Reumart
marmo, [1907-1908]

  1589   Domenico Rambelli, Ritratto di Titti Papini
gesso

  1597   Domenico Rambelli, Figlia di Eva
gesso

  1598   Domenico Rambelli, Il fante che dorme
gesso

  893   Ercole Drei, Cassandra
gesso

  1549   Angelo Biancini, Il fabbro
gesso patinato, [1934]
  1584   Angelo Biancini, Ritratto di giovane donna
bronzo, 1935

  519   Auguste Rodin, Ritratto della moglie Rose Beuret
bronzo, [1908]

  520   Auguste Rodin, La signora Russell
bronzo, [1908]

  684   Domenico Baccarini, La Bitta che allatta Maria Teresa
olio su tela, [1904]

  1111   Domenico Baccarini, L’umanità dinanzi alla vita [Le passioni umane]
olio su tela, trittico pannello sinistro cm. 241×101, pannello centrale cm. 198×302, pannello destro cm. 241,5×102, [1904-1906]

  696   Domenico Baccarini, La vecchia che fila
olio su legno, [1903]

  683   Domenico Baccarini, La Famiglia in lutto (La strada)
olio su tela, [1903]

  682   Domenico Baccarini, Autoritratto con sottana
olio su tela, [1905]

  697   Domenico Baccarini, Ritratto della sorella Giovanna (L’attesa)
olio su tela, 1903

  694   Domenico Baccarini, Fanciulla tra i gigli
olio e pastello su tela, [1906]

 

GALLERIA NUOVO ALLESTIMENTO

GALLERIA VECCHIO ALLESTIMENTO

SCULTURE
DIPINTI