Omaggio a Gianna Boschi a venti anni dalla scomparsa. Dipinti e disegni. 23 giugno – 9 settembre 2007 (Pinacoteca Comunale) Ceramiche e dipinti. 21 giugno – 26 agosto 2007 (Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza)

Biografia:

Nata a Faenza il 14 febbraio 1913, Gianna Boschi si diploma all’Istituto d’Arte Venturi di Modena nel 1940 e frequenta successivamente l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Dedicatasi all’insegnamento fin dal 1945, dal 1958 al 1976 insegna Disegno dal vero presso l’Istituto d’Arte per la Ceramica di Faenza.
Interesse e vocazione alla pittura si rivelano fin dagli anni giovanili all’epoca delle prime partecipazioni a mostre collettive a Faenza, Ravenna, Forlì, Bagnacavallo, Bologna ecc. Alla prima personale del 1950 a Faenza fanno seguito quelle di Bologna ’52, Faenza ’53, Firenze ’54, Faenza ’55, Russi ’56, Roma ’57, Faenza ’58, Roma ’59, Ravenna ’61, Faenza ’66, Bologna ’67, Milano ’68, Bologna ’72, Faenza ’75, Faenza ’85, Vienna ’86, Faenza ’86; una mostra antologica le viene dedicata dal Comune di Faenza nel 1980.
Contemporaneamente partecipa a prestigiose manifestazioni: la Mostra del Premio Terni 1952 e 1953 (Premio Renzi per la figura), la Mostra “Città di Messina” 1953, la II. Biennale Romagnola di Imola 1953, la IV Mostra Regionale di Bologna 1953, Centro San Babila a Milano 1954 (Premio della Porziuncola), la I. Mostra Provinciale d’Arte di Ravenna 1954, la Mostra del Centro Internazionale delle Arti e del Costume a Palazzo Grassi a Venezia 1954, la I. Mostra Regionale d’Arte Moderna a Riccione 1955, il Premio Forlì 1957, la I. Mostra Artisti Romagnoli a Bologna 1958, la Biennale di Forlì 1959, ancora nel 1959 la VIII Quadriennale di Roma, il Premio di Pittura “Italia” a S. Margherita Ligure 1960.
Dal 1962 si dedica anche alla Ceramica affiancandola d’ora in avanti alla produzione pittorica e presentandola contemporaneamente nelle mostre. Partecipa al I. Concorso “Città di Cervia” 1963 (medaglia d’oro), a “Ceramica su invito” Monza 1963, alla Mostra dell’Artigianato di Firenze 1965 e 1968, ai Concorsi Nazionali e Internazionali della Ceramica di Faenza ininterrottamente dal 1963 al 1969, poi 1975, 1982 e 1983. Sue ceramiche vengono esposte alla Mostra di ceramiche italiane ad Amburgo 1962, alla 20° Fiera dell’Artigianato a Monaco di Baviera 1968, all’Esposizione di Ceramiche di Faenza a Madrid 1969. Nel 1970 vince il Concorso dell’Università di Bologna per un pannello in maiolica da collocare nel Dipartimento di Scienze Farmaceutiche.
Dagli anni Sessanta affianca all’attività artistica un importante impegno per la tutela e la salvaguardia dei beni culturali del territorio: dal 1975 al 1986 è Presidente della Sezione di Faenza di Italia Nostra.
Il 9 dicembre 1986 muore in un incidente d’auto a Monte Romano di Brisighella.

Nota Bibliografica:

Pitture e ceramiche di Gianna Boschi, Faenza, 1977.
F.SOLMI (a cura di), Gianna Boschi. Mostra Antologica, Comune di Faenza, Palazzo del Podestà 9 ottobre-13 novembre 1988, catalogo, Faenza, 1988.
G.Boschi. Opere inedite, Galleria del Voltone, catalogo, Faenza, 1992.
M.Pasquali, Gianna Boschi, Faenza, 1992.
Gianna Boschi (1913-1986). Maioliche, giornale di mostra a cura di G.C.Bojani, Vitorchiano 1996.
M.Vitali, Boschi Gianna, pittrice e ceramista, in «Manfrediana. Bollettino della Biblioteca Comunale di Faenza», n. 30, 1996, pp. 38-42.
G.C.Bojani, M.Vitali, A.Rontini, Per una esplorazione nell’arte faentina del ‘900: Gianna Boschi (1913-1986) nel decennale della scomparsa, in “Faenza”, anno LXXXII, 1996, fasc. 1-3, pp. 41-52 + tavv. XIX-XXII.
S.Casadei, Gianna Boschi (1913-1986). Il lascito alla Pinacoteca di Faenza. Dipinti e disegni, Comune di Faenza, Palazzo delle Esposizioni 20 aprile-25 maggio 1997, catalogo, Faenza, 1997.