Omaggio a Gianna Boschi a venti anni dalla scomparsa. Dipinti e disegni. 23 giugno – 9 settembre 2007 (Pinacoteca Comunale) Ceramiche e dipinti. 21 giugno – 26 agosto 2007 (Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza)

L’OMAGGIO

Rendere omaggio a Gianna Boschi a venti anni dalla scomparsa è sembrato all’amministrazione Comunale un atto non solo doveroso, ma anche particolarmente significativo ed esemplare per il ricordo di una artista che ha attraversato quasi mezzo secolo di arte faentina, segnandola fortemente, e la cui esperienza artistica è ancora oggi viva e feconda con le sue opere sempre apprezzate.
Il significato del ricordo di Gianna Boschi non si limita però al valore artistico ma si rivolge inevitabilmente ai suoi tanti legami con la città di Faenza, vissuti intensamente con passione e amore anche per la salvaguardia dei beni culturali e dimostrati anche con la generosa donazione testamentaria delle sue opere. Un terzo imprescindibile motivo per ricordare Gianna Boschi è quello della sua brillante esperienza di insegnamento per la quale è sicuramente ritenuta da molti come una vera maestra, tanto che è stata riconosciuta come «l’unica vera maestra faentina» capace di indicare una «precisa strada artistica da percorrere nella naturale diversità stilistica» dei suoi tanti allievi.
Per dare il dovuto riconoscimento al ricordo di Gianna Boschi si è volutamente ricorso ad una iniziativa congiunta tra i due maggiori istituti museali artistici della città, continuando il progetto già promosso con le recenti iniziative espositive per il centenario della morte di Domenico Baccarini, un altro artista che ha profondamente segnato il Novecento faentino.
Ringrazio pertanto le direzioni e gli organismi dirigenti dei due istituti faentini che nella strada della collaborazione consentono lo svolgersi di importanti iniziative e colgo l’occasione per ringraziare Marcella Vitali, curatrice degli eventi espositivi in accordo con i musei promotori delle mostre, la nipote Gabriella Boschi Venieri e Michele Venieri sempre impegnati per dare attuazione alle volontà dell’artista.

Claudio Casadio
Sindaco di Faenza