Simon Vouet (Parigi, 1590 – 1649)

Simon Vouet
(Parigi, 1590 – 1649)

 

Simon Vouet nasce a Parigi nel 1590, fu un pittore e disegnatore istruitosi alla scuola del padre, Laurent Vouet,  e uno dei maggiori esponenti del così detto caravaggismo in Italia. In Francia contribuì invece allo sviluppo del gusto Barocco.
I ritratti caratterizzano la sua prima produzione e dal 1620 al 1622 si trovò a Genova a servizio della famiglia del principe Doria e del cardinale Barberini (Papa Urbano VIII).
 
Tra i vari pellegrinaggi che lo vedevano spostarsi tra le più importanti corti italiane ed europee, passò ovviamente anche da Roma, dove il suo successo lo portò nel 1624 a diventare direttore dell’Accademia di San Luca.
L’opera che consolidò la sua fama fu però  il Ciclo di San Francesco, nella chiesa di San Lorenzo in Lucina.
Nel 1627 tornò in patria, su richiesta del duca di Béthunes, dove importò lo stile barocco adattandolo alle già presente decorativismo tipico di Richelieu e di Luigi XIII.
Venne nominato pittore del re dallo stesso Luigi che gli commissionò vari ritratti e anche pitture per il palazzo del Louvre e per il Lussemburgo.
Nel 1632 iniziò a lavorare nei cantieri del cardinale Richelieu nel Palais Royal e nel castello della Malmaison.
E’ noto che per la realizzazione delle sue Madonne, egli utilizzasse il volto della moglie Virginia Da Vezzo.
Morì a Parigi nel 1649.

 

Opere in Pinacoteca

]Simon Vouet (copia da), Coppia di amanti

← Elenco Artisti