Giovanni Battista Ramenghi, detto Bagnacavallo il Giovane (Bologna, 1521 – 1601)

Giovanni Battista Ramenghi, detto Bagnacavallo il Giovane
(Bologna, 1521 – 1601)

 

Giovanni Battista Ramenghi, detto Bagnacavallo il Giovane, nasce a Bologna nel 1521, figlio e allievo dell’artista Bartolomeo Ramenghi, detto Bagnacavallo il Vecchio.
Dopo aver aperto il suo studio a Bologna,  nel 1583 s’impegnò a realizzare per la Compagnia del Rosario di Bagnacavallo la pala per l’altare maggiore della chiesa stessa.
Il dipinto, attualmente nella chiesa di Santa Maria della Pace a Bagnacavallo, raffigura la Madonna, sei santi e i misteri del Rosario e reca la firma del pittore e la data 1585.
Delle molte opere che gli sono state attribuite, si ricorda Incredulità di san Tommaso nella chiesa di San Girolamo di Bagnacavallo.

L’artista si mostra ancora legato alla cultura manierista (sebbene operi nell’ambito della Controriforma), in particolare ai modi del Vasari, col quale sembra anche abbia collaborato alla decorazione del palazzo della Cancelleria a Roma.

 

Opere in Pinacoteca

Giovanni Battista Ramenghi, detto Bagnacavallo jr., Discesa dello Spirito Santo con i SS. Petronio e Gregorio Magno

 

← Elenco Artisti