Pasinelli Lorenzo (Bologna 1620-1700)

Pasinelli Lorenzo
(Bologna 1620-1700)

Pasinelli si forma presso le botteghe di Simone Contarini e di Flaminio Torri. Avviò dal 1650 una propria scuola che restò attiva fino alla sua morte. Fu anche un collezionista e riconosciuto innovatore anche se la sua pittura è debitrice di un gusto che attinge indirettamente al linguaggio classico di Guido Reni.

Per la Chiesa di San Girolamo, presso la Certosa di Bologna Pasinelli dipinse due grandi quadri con l’Apparizione di Cristo alla Madre (1657) e l’Entrata di Cristo in Gerusalemme (1658). Rappresentano l’avvenuta maturità stilistica dell’artista.

In seguito venne chiamato a Mantova, a Torino e a Roma per eseguire importanti lavori. Il trasferimento nella città capitolina segna una tappa rilevante nel suo percorso artistico. Dopo il suo rientro a Bologna il gusto del pittore si avvicina allo stile carraccesco.

Altre influenze arrivarono dal soggiorno veneziano, in seguito al quale, al retaggio classico appreso tra Bologna e Roma, si aggiungerà il colore caldo e iridescente dei veneziani. Raggiunta la fama giungono anche le commissioni dalle più importanti corti europee. Per queste Pasinelli realizzò soprattutto dipinti da camera con soggetti di tema profano.

Eseguì anche diversi ritratti di dame (bolognesi e non) dai svariati costumi e acconciature, allegorie e sibille. In esse si coglie un’eccezionale qualità della pittura e una narrazione elegante.

Oltre che nella pittura sacra, Pasinelli si cimentò anche con grandi temi a carattere storico tra i quali un dipinto della Pinacoteca Nazionale di Bologna, commissionato al pittore da Odoardo Pepoli, dove è rappresentato Lo svenimento di Cornelia e databile ai primi anni settanta. Nel dipinto è visibile quel cambiamento che l’artista attua nei confronti della pittura locale, grazie ad un’interpretazione più libera. Soprattutto a livello compositivo, gettando così le basi per gli orientamenti stilistici del Settecento.

Opere in Pinacoteca

← Elenco Artisti

Pasinelli Lorenzo (Bologna 1620-1700) ultima modifica: 2018-03-13T16:19:58+00:00 da Pinacoteca