Guido Reni (bottega di),
San Giuseppe col Bambino

Guido Reni (bottega di),
San Giuseppe col Bambino

Guido Reni (bottega di), San Giuseppe col Bambino
Tela, cm. 61×51 + cornice 13 cm., n. inv. 10

In uno scenario naturale al crepuscolo, San Giuseppe con barba e capelli bianchi e un ampio mantello arancione tiene fra le braccia il Bambino nudo.
L’Argnani la ritiene opera del Reni, sostenendo che a svelare la mano di quell’artista sono “le peregrine bellezze del Pargol Divino”. Il Corbara invece l’attribuisce dubitativamente al Gessi, artista che il Roli definisce un “reniano in libertà”.

La tavola deriva da un prototipo reniano, conservato al Palazzo arcivescovile di Milano, pubblicato dal Pepper nel 1988; ed è affine alla versione nella chiesa dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia.

Come dimostrano studi recenti da quasi tutti i quadri di Guido Reni sono state tratte moltissime copie ed incisioni, l’opera in questione è da inserire nell’ambito della scuola bolognese del Reni.

San Giuseppe e il nudo Bambino che tiene tra le braccia, sono uniti dallo scambio di uno sguardo pieno d’amore.

♦ Biografia dell’artista
← Sala del Magistrato