Ercole Drei,
Brezza

Ercole Drei,
Brezza

Ercole Drei, Brezza
Bronzo

Isabella Bigazzi, per una mostra sul ritratto femminile agli inizi del ‘900, ha scritto che della statua di Ercole Drei intitolata Brezza si “potrebbe dire emblematica della nuova silhouette femminile svelta, agile. Modernamente in contrasto con l’opulenza femminile raffigurata spesso nella pittura e scultura degli Anni Sessanta/Ottanta dell’Ottocento”.

In questa opera la figura femminile si offre sorridente alla forza del vento che sembra quasi percorrerla. E, dopo averle scomposto i capelli, continuare nella sua corsa.

Evidenti sono i richiami all’Art Nouveau e Liberty di questo volto splendidamente cesellato.

Dell’opera esiste anche una versione della figura femminile con tutto il busto del corpo nudo che nasce da un blocco informe di pietra e si affina progressivamente verso il volto qui riprodotto in bronzo.

← Sala d’Ingresso